Indietro

Il dietro-front di SkyWork: niente scali all'Elba

Il Saab 2000 all'aeroporto di La Pila

La compagnia svizzera ci ripensa e dirotta su Grosseto, scaricando la colpa sui ritardi dei lavori alla pista. Ma AlaToscana replica: tempi rispettati

MARINA DI CAMPO — Doveva essere il collegamento aereo più importante per il 2018 fra l'Elba e gli aeroporti del nord Europa, vista anche l'impossibilità di poter usufruire per questa stagione  della continuità territoriale aerea per colpa dei noti ritardi del bando regionale, andato poi deserto. La compagnia svizzera SkyWork, contando sull'allungamento della pista dell'aeroporto di La Pila, aveva progettato per quest'estate un volo Berna - Elba - Grosseto che avrebbe potuto soddisfare molte richieste dalla Svizzera e non solo. All'ultimo momento, invece, adducendo problemi di certificazione della pista (che invece non esistono, ndr) SkyWork ha cambiato idea decidendo di adottare Grosseto come unico scalo. Ne è nata una querelle gestita in maniera piuttosto diplomatica ma decisa nello stesso tempo dall'ingegner Claudio Boccardo, Amministratore di AlaToscana che gestisce l'aeroporto dell'isola d'Elba; Boccardo ha risposto ad un articolo pubblicato su un portale specializzato svizzero da SkyWork ricordando alla compagnia che i tempi e gli accordi, per la parte elbana, sono stati tutti rispettati come concordato. A far cambiare idea agli svizzeri, pare, sarebbe stata la scelta di usare come vettore su questa linea un velivolo Saab 2000 rivelatosi poi poco economico per questo tipo di attività. Ma vediamo nel dettaglio i passaggi della questione, cominciando dalle dichiarazioni della compagnia svizzera.

"SkyWork Airlines  - si legge sul portale www.ch-aviation.com - non avvierà voli da Berna all'Elba poiché l'estensione della pista sull'isola italiana non è ancora stata certificata. Invece, il vettore svizzero opererà unicamente a Grosseto sulla terraferma.

L'aggiornamento della pista era necessario per consentire operazioni sicure del velivolo  Saab 2000 del vettore con pieno carico utile. Poiché una parte dell'infrastruttura non dovrebbe ricevere la certificazione prima di qualche settimana, per il momento il vettore dovrebbe essere limitato a un massimo di circa 35 passeggeri per le sue operazioni sull'isola d'Elba.

Il vettore fornirà un collegamento via bus e traghetto da Grosseto, ma questo aggiungerà un tempo considerevole alla durata complessiva del viaggio.

Si ricorda che SkyWork aveva intenzione di lanciare il servizio Berna-Elba agli inizi di maggio 2018. I voli dovevano essere operati con una fermata di rifornimento a Grosseto in quanto, anche se i lavori della pista fossero stati completati in tempo, l'infrastruttura avrebbe comunque forzato il vettore ad operare con meno di un carico utile completo.

Secondo il modulo di capacità ch-aviation, SkyWork Airlines è attualmente l'unica compagnia aerea che serve Grosseto. Attualmente, l'Elba non vede traffico programmato, sebbene Silver Air (Repubblica Ceca) (SLD, Praga) sia pronta a riprendere un servizio settimanale a Lugano il 24 giugno 2018".

A questo articolo, l'ingegner Claudio Boccardo ha risposto con questa lettera, che ha ritenuto successivamente di rendere pubblica per chiarire anche all'opinione pubblica, oltre che agli addetti ai lavori, come stanno effettivamente le cose.

"Per una corretta informazione dei passeggeri interessati e per evitare malintesi - si legge nell nota di AlaToscana - comunichiamo che:

I lavori di prolungamento della Pista all'Aeroporto dell'Elba sono terminati il 30 Aprile 2018.

ENAC, l'Autorità dell'Aviazione Civile Italiana ha ispezionato il sito il 3 Maggio. All'incontro era anche presente un rappresentante di Sky Work.

La pista dell'Aeroporto dell'Elba è stata certificata in codice 2c ICAO il 17 di Maggio 2018 ed è ora pienamente operativa.

Il Programma di Certificazione è avvenuto secondo quanto comunicato ad Ottobre 2017.

Sky Work è stata costantemente aggiornata sull'avanzamento durante i lavori.

Sky Work era comunque informata che il prolungamento non avrebbe consentito l'operatività a pieno carico dell'aeromobile.

Alatoscana ha apprezzato e ringrazia Sky Work per l'impegno profuso per mantenere il collegamento Berna Elba e si dispiace dei disagi subiti dai passeggeri.

L'Aeroporto dell'Elba cercherà di fare il massimo per ripristinare il collegamento con Berna per la prossima Stagione Estiva 2019.

Per l'Estate 2018 i collegamenti regolari dalla Svizzera per l'Elba cominceranno il 24 Giugno da Lugano con Silver Air.

Sempre via Lugano sarà possibile raggiungere l'Elba anche da Zurigo".

La vicenda si conclude qui, con una ulteriore delusione per chi gestisce lo scalo elbano, nonostante tutti gli sforzi profusi fino a questo momento. Era comunque necessario fare chiarezza su quanto è effettivamente accaduto, anche perchè gli sforzi per rilanciare l'aeroporto di La Pila non si fermano certo qui, e dovranno essere ulteriormente supportati dalle istituzioni.

Fotogallery


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it