Indietro

Siena rifiuta e boicotta il sistema grossetano

A dirlo è il capogruppo del Pd in Regione Marras che ha espresso la sua posizione sull'accorpamento del 118

FIRENZE — Questo nuovo sistema ha creato diverse perplessità e polemiche, in primis tra gli utenti. Ma le parole di Marras, capogruppo Pd in Regione, sono davvero forti.

L’accorpamento delle centrali operative del 118 è, senza dubbio, uno dei principali effetti tangibili del processo di riorganizzazione del sistema sanitario toscano. Oggi dopo mesi, raccolgo ancora una volta le sollecitazioni del territorio e torno a porre all’attenzione della Giunta una condizione disagevole che richiede un immediato intervento: ho ricevuto, pochi giorni fa, una lettera del sindaco di Monterotondo Marittimo e presidente della Conferenza dei sindaci Giacomo Termine che traccia un quadro ancora non positivo della gestione del 118 e credo sia opportuno sollecitare un’azione da parte della Regione”.

Il territorio così vasto non agevola, inoltre gli operatori si trovano a fare i conti ogni giorno con un elevato numero di chiamate.

Marras ha sottolineato come però la differenza negli atteggiamenti da parte delle associazioni e degli operatori stessi siano ben diverse. Nelle ultime settimane gli operatori di Siena starebbero rifiutando di fare il servizio alla presenza degli operatori di Grosseto, giudicando gli stessi scarsamente professionali.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it