Indietro

E' morto Navar, il cane che salvava gli umani

Navar

Il nucleo cinofili dei vigili del fuoco della Toscana è in lutto per la morte di Navar, in forza al comando di Grosseto per le ricerche dei dispersi

GROSSETO — E' morto Navar, un pastore belga malinois di undici anni che ha militato per tutta la sua vita nel piccolo esercito dei salvatori a quattro zampe dei vigili del fuoco della Toscana.

Navar è stato impegnato durante l'alluvione di Albinia, è intervenuto su decine di frane, ha fatto parte del gruppo di cani che furono impiegati sulla Costa Concordia dopo il naufragio che costò la vita a 32 persone. 

Per quanto non fosse più in servizio attivo da tre anni a causa di un tumore, la malattia che lo ha ucciso, non è mai stato lasciato solo dal suo conduttore e dagli altri vigili del fuoco del nucleo Toscana. 

"Navar era socievole, affidabile, obbediente e un grande lavoratore - spiegano i vigili del fuoco in una nota - Era come se fosse un riferimento per gli altri cani. La sua scomparsa ha lasciato un vuoto nel nucleo cinofili della Toscana".

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it