Indietro

Delitto De Simone, ergastolo per l'omicida

Il tribunale di Grosseto

Dura condanna anche per il padre dell'autore della sparatoria in cui fu ucciso Salvatore De Simone e rimasero ferite altre due persone

GROSSETO — E' stato condannato all'ergastolo Raffaele Papa, 31 anni, accusato di aver ucciso per strada a colpi di pistola un conoscente con cui stava litigando per futili motivi. Nella sparatoria rimase ferito anche il fratello della vittima, Massimiliano De Simone, che ha riportato ferite irreversibili, e una donna che stava passando di lì per caso. E' stato invece condannato a vent'anni di carcere il padre di Papa, Antonio, accusato di omicidio in concorso per aver istigato il figlio al delitto, nonchè di porto clandestino di arma.

Al centro del litigio dalle conseguenze mortali ci sarebbe stato un problema di infiltrazioni d'acqua.

Il processo è stato celebrato con rito abbreviato e il giudice ha escluso la premeditazione per entrambi gli imputati. Rinviato a giudizio per favoreggiamento e detenzione di arma un collaboratore di Papa, Dmtro Lazoyar.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it