Indietro

Codice rosso per piogge, attesa la piena a Pisa

Dopo il transito delle piene dell'Arno a Firenze e dell'Ombrone a Grosseto permane lo stato di allerta a causa delle condizioni meteo in peggioramento

FIRENZE — Resta alta l'allerta e permane il codice rosso per rischio idrogeologco e idraulico per l'area del Valdarno inferiore e per la provincia di Grosseto almeno fino alla mezzanotte di domani, lunedì 18 novembre. Per le prossime ore è attesa la massima piena dell'Arno a Pisa, come ha annunciato il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, commentando la situazione del Valdarno inferiore "Siamo di fronte a una piena d'Arno analoga a quella del 1992, che ha superato Firenze e che adesso si attende arrivi a Pisa. Non mancano le preoccupazioni ma rispetto al 1992 abbiamo più strumenti per affrontare la criticità". "Investimenti per realizzare nuove infrastrutture e attente manutenzioni, abbiamo puntato su questo negli ultimi 7-8 anni, investendo 100 milioni all'anno. E' stato realizzato il bacino di Roffia, con una capacità di 5 milioni di metri cubi. E lo scolmatore è stato ripulito e la sua foce risagomata, consentendo un deflusso dell'acqua di oltre 550 metri cubi di acqua al secondo, che può essere spinto anche oltre. Sono opere fondamentali per garantire ai cittadini della Toscana una più alta soglia di sicurezza" ha concluso il presidente rientrato a Firenze da Roma dove si trovava per l'assemblea del Partito Democratico.

L'ultimo bollettino meteorologico prevede condizioni negative, "continuano ad affluire correnti umide e moderatamente instabili e per domani è atteso un nuovo peggioramento con piogge diffuse già nel corso della mattina, più abbondanti dal pomeriggio seppur meno intense rispetto alla scorsa notte e temporali solo occasionali". Fino alla mezzanotte di domani resta il codice arancione per rischio idrogeologico e idraulico per i bacini interessati dall'evento trascorso in particolare rispetto al Valdarno superiore e centrale, del Bisenzio e dell'Ombrone Pistoiese, la Val di Cecina e la Maremma. Codice giallo sul resto della Toscana.

La sorveglianza idraulica resta alta da parte del personale tecnico e delle componenti del sistema di protezione civile in relazione al transito delle piene e alle misure di prevenzione attivate.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it